Logo assossociazione Genea Onlus Logo Associazione senza fini di lucro per lo studio la prevenzione e la terapia della infertilita femminile e maschile Foto di neonato

8 settembre 2009

corriereromagna 8 settembre2009

CORRIERE ROMAGNA

8 SETTEMBRE 2009

FECONDAZIONE ASSISTITA: 180 NATI NEL CENTRO LUGHESE.

Associazione Genea in festa al Tondo. Campagna rivolta ai ragazzi contro l’infertilità.

 

LUGO. Con una grande festa per i bambini e le famiglie l’associazione Genea – attiva a Lugo contro l’infertilità maschile e femminile- ha festeggiato sabato pomeriggio al parco del Tondo i brillanti risultati conseguiti dal Servizio di Fisiopatologia della riproduzione umana di Lugo, con il quale collabora. Sono infatti ormai 180 i bambini nati da trattamenti di fecondazione assistita, e altri 23 stanno per nascere. Duecento coppie ogni anno richiedono trattamenti per poter realizzare il sogno di diventare genitori. A far gli onori di casa Tiziana Bartolotti, nella doppia veste di presidente dell’associazione e responsabile del Servizio. Genea, fondata nel 2002, svolge attività di informazione e prevenzione contro l’infertilità con eventi ludici ma anche scientifici di interesse nazionale. <<In un Paese a bassa natalità e con un alto indice di infertilità come il nostro –ha spiegato la dottoressa Bartolotti- è opportuno informare sui meccanismi che possono comportare riduzione della fertilità, coinvolgendo in primo luogo le giovani generazioni, in particolare i ragazzi. Infatti non esiste in Italia la cultura della prevenzione andrologica, con il conseguente riscontro di patologie maschili divenute incurabili poiché diagnosticate troppo tardi: varicocele, prima causa di infertilità maschile e tumore testicolare, se diagnosticate precocemente possono essere guarite>>. Hanno portato il loro saluto anche il sindaco di Lugo Raffaele Cortesi (nella foto con Bartolotti) e l’assessore alle Politiche sociali Alessandra Fiorini.